lunedì, novembre 10th, 2014

now browsing by day

 
Posted by: | Posted on: novembre 10, 2014

Accumulo ed eliminazione dei composti perfluoroalchilici: differenze fra soggetti continuamente residenti in alcune zone degli Stati uniti contaminate e quelli trasferitisi altrove

Introduzione

I composti perfluoroalchilici (PFAS), i cui prodotti più noti sono l’acido perfluoottanoico (PFOA) e e l’acido perfluoottansulfonico (PFOS), sono utilizzati per la produzione di   un numero imprecisato di prodotti di largo consumo Sono molecole non esistenti in natura, che tendono ad accumularsi e a persistere nell’ambiente, ed essendo caratterizzate da bioaccumulo e biomagnificazione, non è prevedibile una riduzione dell’entità dell’esposizione umana nel prossimo futuro .

I PFAS sono presenti nell’ambiente, nell’uomo e negli animali

La loro presenza è stata dimostrata in numerose specie animali, in diverse matrici ambientali, negli alimenti e in circa il 99% di un campione rappresentativo della popolazione adulta americana arruolata nel biennio 2003-2004 nel progetto The National Health and Nutrition Examination Survey (NHANES). Gli studi condotti nei roditori suggeriscono che l’acido perfluoroottanoico (PFOA) è associato con diversi effetti, compresi iperplasia e tumori benigni dei testicoli, del fegato, del pancreas, basso peso alla nascita, riduzione della risposta immunitaria, diminuzione della colesterolemia. Read More …