Inquinamento atmosferico e fertilità umana

Posted by: | Posted on: gennaio 14, 2015

Studi recenti hanno dimostrato un’associazione dell’inquinamento atmosferico con anomalie della riproduzione della gravidanza fra cui prematurità, basso peso alla nascita dei neonati, alterazione della qualità dello sperma, infertilità, riduzione delle percentuali di successo delle tecniche di fecondazione artificiale in vitro, riduzione della fertilità sia nell’uomo che nei topi. Tuttavia non sono disponibili molti studi epidemiologici sull’associazione potenziale fra inquinamento atmosferico e fertilità umana nella pratica clinica quotidiana. Lo scopo di questo studio di popolazione spagnolo era di colmare una lacuna per quanto riguarda le nostre conoscenze sull’associazione tra inquinamento atmosferico da traffico veicolare e fertilità , valutando a tal proposito un gruppo di coppie residenti nella città di Barcellona. L’ipotesi dei ricercatori era che gli elevati livelli di inquinamento atmosferico possano essere associati con una riduzione dei tassi di fertilità valutata come il numero di nati vivi ogni 1000 donne di età compresa tra 15 e 44 anni.

fecondazione artificiale

Fertilizzazione in vitro di ovocita

La valutazione dell’esposizione all’inquinamento atmosferica fu valutata utilizzando il modello noto come “regressione dell’uso del suolo” o land and use regression (LUR), validato in numerosi studi condotti nell’ambito del progetto the European Study of Cohorts for Air Pollution Effects (ESCAPE).

Negli anni 2011 e 2012 a Barcellona furono registrate 13.834 13.733 nascite, rispettivamente, con una variazione notevole fra le diverse fasce socioeconomiche del tasso di fertilità, del numero di coppie, del numero di donne straniere e dell’età media delle donne. Anche le concentrazioni medie degli inquinanti atmosferici erano notevolmente diverse, con una differenza di oltre cinque volte fra le concentrazioni più alte e quelle più basse di biossido di azoto e di due volte fra le concentrazione di PM10 e PMintermedio I livelli medi di inquinanti atmosferici erano generalmente correlati fra di loro nella stessa fascia economica.

Inquinamento atmosferico e fertilità umana sono correlati, anche nell’uomo

I tassi non corretti di fertilità diminuivano con l’aumentare delle concentrazioni  degli inquinanti atmosferici considerati: biossido di azoto, ossidi di azoto, PM 2.5 e PM 10, PMintermedio. Dopo correzione per le variabili scelte dai ricercatori, fu osservato una riduzione dei tassi di fertilità con l’aumentare degli inquinanti atmosferici ma solo nel caso del PMintermedio le differenze risultarono statisticamente significative. All’analisi non corretta e ricercatore osservarono una riduzione dei tassi di fertilità con l’aumentare delle concentrazioni nell’aria atmosferica di biossido di azoto, ossidi di azoto, PM 10, PM 2,5 e PMintermedio

Pertanto i risultati di questo studio avvalorano l’ipotesi che l’inquinamento atmosferico possa essere associato con riduzione del tasso di fertilità negli esseri umani.

Studi precedenti avevano suggerito che l’inquinamento atmosferico possa essere associato, soprattutto nelle aree più industrializzate, con una maggiore percentuale di insuccesso delle tecniche di fecondazione assistita; con una peggiore qualità dello sperma; con una riduzione della fertilità con l’aumentare dei livelli di inquinamento atmosferico. Anche la frequenza di aborti spontanei sembra essere aumentata con l’aumentare dell’esposizione all’inquinamento atmosferico da traffico veicolare. Una fra le possibili spiegazioni potrebbe essere l’azione di interferenza endocrina di molte delle sostanze chimiche contenute nel particolato atmosferico che potrebbero ostacolare la corretta preparazione dell’endometrio per l’impianto dell’uovo fecondato.

Riferimenti bibliografici

1: Nieuwenhuijsen MJ, Basagaña X, Dadvand P, Martinez D, Cirach M, Beelen R, Jacquemin B. Air pollution and human fertility rates. Environ Int. 2014 Sep;70:9-14. doi: 10.1016/j.envint.2014.05.005. Epub 2014 May 28. PubMed PMID: 24879367.





Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares
Leggi articolo precedente:
Composti perfluoroalchilici e spermatozoi umani: i risultati dello studio LIFE

L'infertilità e la sub-fertilità maschile sono problemi osservati con frequenza crescente nella società occidentale. Gli studi epidemiologici mostrano un aumento...

Chiudi